Imparare a disegnare e dimenticare...

martedì 29 settembre 2015

                         Osservazioni sul  libro di John Ruskin sul disegno.


 "Soltanto quando si parla con gli occhi dell’amore si vede quel che il pittore vede, e il suo è un’ amore libero da ogni senso di possesso. Il pittore è costretto a condividere ciò che vede. Normalmente ci fa vedere o sentire quel che di solito ignoriamo o da cui siamo immuni. 

 Il suo approccio al mondo ci dice, in effetti, che niente è vile o ripugnante, che niente è banale, piatto o insapore, a meno che non sia la nostra visione ad essere carente. Vedere non è semplicemente guardare. Si deve guardare e vedere. Vedere dentro e intorno

 Oppure come disse una volta Jhonn Marin: “ l’arte deve mostrare quel che accade nel mondo”. Ricordo perfettamente la trasformazione che si produsse in me quando per la prima volta incominciai a guardare il mondo con gli occhi del pittore. 

Le cose più familiari, gli oggetti che  avevo visto da quando ero nato, divenivano una fonte perenne di stupore e, con lo stupore, naturalmente l’affetto. Un bricco, un vecchio martello, una tazza sbocconcellata, qualunque cosa mi capitasse sotto gli occhi, la guardavo come se non l’avessi mai vista prima. 

 Ed era proprio così , non passa forse la maggioranza di noi, attraverso la vita, quasi fosse cieco, sordo, insensibile? Ora, via via che studiavo la fisionomia dell’oggetto,la sua superficie, il suo linguaggio, entravo nella sua vita, nella sua storia, nel suo scopo, nella sua relazione con altri oggetti, e tutto contribuiva a rendermelo più caro..."


 Tutti i diritti riservati Copyright
Artessenza una proposta su come amare l'arte, la bellezza, l'armonia,la fantasia,  l'umorismo, la creatività, la spiritualità
artessenza@copyrights
 
¨¨¨¨¨¨°º©©º°¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨°º©©º°¨¨¨¨¨¨¨¨¨
Benvenuto/a tra queste pagine.

¨¨¨¨¨¨°º©©º°¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨°º©©º°¨¨¨¨¨¨¨¨¨

titolo del libro

titolo del libro
euro 16 pagine 118 da ordinare qui vedi box sotto Fare CLIK sulla foito di copertina

per scrivermi una mail

Nome

Email *

Messaggio *

Critica e bellezza

Il critico è colui che può tradurre in diversa forma o in una nuova sostanza la sua impressione delle cose belle. Tanto le più elevate quanto le più infime forme di critica sono una sorta di autobiografia. Coloro che scorgono brutti significati nelle cose belle sono corrotti senza essere affascinanti. Questo è un errore. Coloro che scorgono bei significati nelle cose belle sono persone colte. Per loro c’è speranza. Essi sono gli eletti: per loro le cose belle significano solo bellezza. Oscar Wilde

“L’uomo reca nell’animo sentimenti innati, che non saranno mai soddisfatti dagli oggetti reali ed è a tali sentimenti innati che la fantasia del pittore e del poeta daranno forma.”

“La novità risiede nello spirito che crea e non nella natura che è dipinta.” Eugène Delacroix

“L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni”. Picasso

“La vita abbatte e schiaccia l’anima e l’arte ti ricorda che ne hai una”

“Nell’arte, abbastanza buono è l’ottimo”. Goethe

Per rimanere aggiornato Iscriviti ad Artessenza

come acquistare il libro

Il libro si può ACQUISTARE direttamente QUI
Inviarmi una e mail al box messaggi qui sotto
16 euro + 1,80
di spese spedizione



Edicola dei giornali dove si trova il libro

Edicola dei giornali dove si trova il libro
Roma-Via Adriano Fiori- di fronte al bar femata bus V.Kant 342 .311

Blogger templates

Most Reading

Copyrights

Per gli articoli scritti su questo blog:
Copyrights 2014 non copiare,alterare o trasformare gli articoli in modo parziale o totale, o modificarli. Tutti i diritti riservati

Ammesso il link.

Google+ Followers